VARIAZIONI AL CALENDARIO VENATORIO

 

 

DISPOSIZIONI SPECIFICHE INERENTI L’ATTIVITA’ VENATORIA STAGIONE 2018/19

 

ADDESTRAMENTO CANI: dal 16 agosto 2018 al 31 dicembre 2018

CINGHIALE: dal 22.09.2018 al 22.12.2018;

MIGRATORIA: fermo restando il limite massimo delle 3 giornate complessive di caccia settimanali, il prelievo delle specie migratorie è consentito a scelta fra le giornate di lunedì, mercoledì, giovedì, sabato, domenica.

VOLPE come da Calendario Venatorio (dal 3 ottobre 2018 al 31 gennaio 2019);

- dal 01.01.2019 al 31.01.2019 la caccia vagante è disciplinata da apposito regolamento;

- ogni abbattimento dovrà essere segnalato all’ATCTO1-ATCTO2, anche tramite telefono/fax (0124-441636) o mail (info@atcto1atcto2.it);

- tutti i cacciatori, nel normale esercizio venatorio, possono abbattere la volpe, anche coloro che esercitano la caccia da appostamento temporaneo.

 

IMPORTANTE

ATTIVITA' VENATORIA ALLA SPECIE STARNA

Con impagabile soddisfazione e nell’ottica di una maggior fruizione venatoria a beneficio di tutti gli utenti cacciatori dell’ATCTO1 e ATCTO2, siamo lieti di comunicare che per il primo anno in assoluto da quanto sono in vigore gli Ambiti Territoriali di Caccia, questa Amministrazione (Comitato di Gestione uscente e Commissario tuttora in carica) ha deliberato l’acquisto di gruppi di starne ai fini cinofili e venatori consentendo, in base a progetti ben precisi e condivisi dal servizio tecnico in qualità di professionista in forza attualmente all’ATCTO1-ATCTO2, l’immissione sul territorio venabile. Tale pianificazione e programmazione scaturiranno nella predisposizione di un piano di tiro come avviene per la specie volpe. Si sensibilizzano tutti i cacciatori affinché, come avviene già per la specie volpe, ogni abbattimento di starna sul territorio venga prontamente comunicato presso l’ufficio ATCTO1-ATCTO2 consentendo di fatto un buon punto di partenza in caso di raggiungimento di almeno il 30% del piano di prelievo. Questo comporterà un probabile potenziamento della specie sia in termini di immissione che di prelievo per gli anni avvenire.

 

IL COMMISSARIO

Paolo PELLE